L'esodo non si ferma: sei sbarchi con 206 migranti, hotspot in ginocchio

La nave quarantena "Allegra", dopo l'imbarco di circa 500 persone, è partita alla volta di Augusta. Imbarcati 196 extracomunitari, fra cui 8 positivi al Covid, sulla "Rhapsody". Partiti con motovedetta 40 minorenni

Ore 20,20. Sono 196, fra cui 8 positivi al Covid, i migranti che sono stati imbarcati sulla nave quarantena Rhapsody che domani continuerà ad essere ancorata a Cala Pisana di Lampedusa.  L'altra nave, la "Allegra", dopo tre giorni di imbarchi - per un totale complessivo di 500 migranti - ha mollato gli ormeggi con destinazione Augusta. Un altro piccolo gruppo di migranti, composto da 40 minorenni, s'è lasciato alle spalle l'hotspot di contrada Imbriacola ed è stato imbarcato su una motovedetta della Capitaneria di porto. Dovrebbero arrivare a Porto Empedocle. Vanno avanti, nella struttura d'accoglienza, le procedure di identificazione e l'esecuzione dei tamponi anti-Covid rapidi. Solo dopo aver acquisito l'esito dei test e dopo la fotosegnalazione e il rilievo delle impronte digitali, si può procedere al trasferimento.  

Ore 19,10. Ancora due sbarchi - e salgono complessivamente a 6, con un totale di 206 migranti, gli approdi - a Lampedusa. Prima sono arrivati in 57, poi in 30. A bloccare, nelle acque antistanti all'isola, un'imbarcazione di circa 10 metri - con a bordo 57 migranti fra cui 30 donne e 7 minori - è stata una motovedetta della Guardia di finanza. Poco dopo, a quasi 5 miglia dalla costa, un'altra motovedetta del Roan delle Fiamme gialle ha intercettato un barchino di 8 metri con a bordo 29 uomini e una donna. I nuovi arrivati sono stati portati all'hotspot dove si è arrivati ad un numero record di ospiti: 1.361. Sono in corso, dall'alba, le operazioni di trasferimento dei migranti dall'hotspot alla nave quarantena. Fra qualche ora, nella struttura d'accoglienza verrà fatta una conta dei presenti.

Ore 16,05. Altri due sbarchi, questa volta micro, a Lampedusa dove sono giunte complessivamente 29 persone. Le presenze nell'hotspot di contrada Imbriacola sono arrivate a 1.274. Il primo gommone, intercettato a 6 miglia dalla costa, aveva a bordo 10 tunisini, fra cui 4 minori. A bloccarlo è stata una motovedetta della Guardia di finanza. Poco dopo, a 3 miglia, un equipaggio Frontex ha intercettato un barchino con 19 migranti. Sono stati tutti trasbordati su una motovedetta della Capitaneria e l'imbarcazione è stata lasciata alla deriva. I due piccoli gruppi sono stati portati all'hotspot.

Ore 13. Sono 90 i migranti che, con due diversi barconi, sono giunti nelle ultime ore a Lampedusa. All'hotspot, dopo i 2 nuovi sbarchi, c'erano 1.245 persone.

Nel cuore della notte, i carabinieri hanno rintracciato, direttamente a molo Favarolo, 21 tunisini di cui 5 donne e 1 minore. In mattinata, la Guardia costiera ha rintracciato a 7 miglia dalla costa un barcone con a bordo 69 subsahariani, fra cui 4 donne e due minori.

Il via vai è continuo: migranti che arrivano dopo essere stati soccorsi al largo e dopo essere giunti direttamente sulla terraferma e migranti che partono o perché imbarcati sulla nave quarantena o perché trasferiti in altri punti della Sicilia. Lampedusa, anche se fuori stagione, si conferma essere – suo malgrado – porta d’Europa. Ieri, con 5 imbarcazioni, sono arrivati in 278. Con le motovedette della Capitaneria di porto e della Guardia di finanza sono stati invece trasferiti a Pozzallo in 80, mentre sono andati avanti – praticamente per l’intera giornata - gli imbarchi di altri gruppi sulla nave quarantena Allegra che è rimasta ormeggiata a Cala Pisana. Tra ieri e il giorno prima sull'imbarcazione per la sorveglianza sanitaria sono stati caricati complessivamente 277 migranti. Altri 160, fra cui 100 minori, sono stati invece trasferiti, dopo l'esito del tampone e il fotosegnalamento, sulla terraferma.

Cinque sbarchi nel giro di poche ore: sbarcati in 278 a Lampedusa

(Aggiornato alle ore 20,20)
 

Argomenti

Potrebbe interessarti