Cronaca

Bagnino 34enne si sente male al lavoro e muore: i genitori danno l'ok alla donazione degli organi

Marco Tortorici è stato soccorso allo stabilimento Papalè di Sovareto ma non c'è stato nulla da fare: il ricordo sui social di amici e familiari

Marco Tortorici

Nel pomeriggio del 2 luglio Marco Turturici, di 34 anni, è stato colto da malore mentre svolgeva il servizio di assistente bagnante allo stabilimento Papalè di Sovareto, a Sciacca. La corsa in ospedale, il trasferimento in elisoccorso a Palermo, il coma e la morte. I suoi genitori, rispettando la volontà del figlio, hanno autorizzato l’espianto degli organi. La notizia è riportata oggi sul Giornale di Sicilia.

"Lui ha sempre dato tutto agli altri - dice la mamma - fin da ragazzo, con gli scout, con il volontariato di Protezione civile, con il servizio che svolgeva in ospedale e anche facendo l’assistente bagnante".

Marco da bambino aveva subito un delicato intervento chirurgico, ma viveva la sua vita normalmente, animato da un grande amore verso il prossimo. Sui social i messaggi di affetto alla famiglia, il ricordo di un giovane sempre disponibile e pronto ad aiutare gli altri scalda il cuore dei genitori in un momento di grande tristezza. 


Si parla di